Quando scienza, creatività e funzionalità si fanno chiamare MECCATRONICA

Chi rimane imperturbabile davanti al vocabolo MECCATRONICA?

Lo sconosciuto affascina, ma conoscerlo, forse, apre la mente e sviluppa nuovi pensieri. Benvenuti nel mondo dell’automazione, dove, sempre più spesso, è impossibile pensare all'elettronica senza la meccanica e viceversa; il vocabolo nasce da sé MECCATRONICA, mecca(nica)+(elet)tronica: geniale vero?

Ma come si può fare a meno dell’enciclopedia per una definizione ufficiale e accreditata? "...Scienza che nasce dall’integrazione tra la meccanica e l’elettronica al fine di progettare, sviluppare e controllare sistemi e processi a elevato grado di automazione e integrazione...".

Un sapiente mix di discipline che trova campo libero dappertutto, non solo per l'automazione industriale. Qui si aprono nuove porte perché la mecca(nica), in meccatronica, non è solo la scienza che studia il moto e l’equilibrio dei corpi, ma ingloba molto altro e l'(elet)tronica in meccatronica, oltre all'hardware vero e proprio, comprende anche il software, il firmware e tutta la conoscenza nel campo della comunicazione (wireless, bluetooth, radar, infrarosso...) e, soprattutto, deve tener conto dei vincoli imposti dalla meccanica.

Un esempio concreto per non perdere il filo e cogliere nel segno il significato di MECCATRONICA:

ipotizziamo di dover progettare un lettino per massaggi da utilizzare nelle fiere per conto di un centro estetico; oltre allo studio della meccanica, per far si che il lettino possa alzarsi e abbassarsi, possa reclinare la parte busto o la parte gambe e supportare diversi pesi, bisogna tener conto dell'ergonomia per fare in modo che sia comodo sia per la persona sdraiata sia per il massaggiatore; il progetto deve garantire che sia facilmente trasportabile, leggero, smontabile o piegabile; che sia facile e veloce da montare e smontare, e che sia accattivante esteticamente. La meccatronica si “nasconde” anche qui. Nella vita quotidiana. In tanti oggetti di uso comune. E non si esaurisce qui. Grazie alla MECCATRONICA, possiamo pensare di fare in modo che il lettino scaldi diverse zone del corpo del paziente e contemporaneamente possa diffondere musica, luci, essenze, e che possa comunicare, possibilmente senza cavo (wireless per esempio), con un PC posto sul retro dello stand. Ma non è tutto. Perché non bisogna dimenticare l'integrazione armonica tra la meccanica e l'elettronica: la meccanica dovrà tener conto degli ingombri, supporti, integrazioni, ecc...dell'elettronica così come l'elettronica dovrà a sua volta tener conto dell'estetica, della meccanica di funzionamento.

E per concludere con un’altra definizione chiarificatrice della ormai non più misteriosa parola MECCATRONICA: l’insieme delle discipline e processi meccanici ed elettronici che concorrono a creare una fusione funzionale, estetica e sicura tra le due discipline. Poeticamente casual: un interessante e vivace mix multidisciplinare che unisce meccanica ed elettronica per andare alla scoperta di nuove aree di lavoro, sconfinate. Perché la creatività, unita alla scienza, non conosce frontiere.

 

NEWS - Meccatronica