Sensori IoT con IO-link Slave Module    TRASFORM QUICKLY YOUR DEVICES IN IO-LINK DEVICES
 

La IO-Link è l'estensione della comunicazione digitale industriale fino al campo, a sensori e attuatori; una amplificazione, per giunta, molto semplificata perchè, per comunicare attraverso la IO-link è necessario solo un cavo a 3 fili non schermato, nessuna alimentazione aggiuntiva e un programma che semplifica la parametrizzazione dei dispositivi.

La comunicazione IO-Link è bidirezionale e i dati trasferiti possono essere ciclici (dati di processo, di stato e velocità) e aciclici (dati del dispositivo, di diagnostica e messaggi di errore).
La velocità di trasmissione può essere di 3 misure:
- 4,8 kBaud
- 38,4 kBoud
- 230,4 kBaud

Rete IO-Link
Ma come creare una comunicazione fino all'ultimo miglio?

Partiamo dai componenti principali per la creazione di questa rete IO-Link:
- Il Master
- Il dispositivo
- il cavo, 3 fili, non schermato
- il file descrittivo IODD e Port Configuration Tool, per la configurazione

Il Master IO-Link:
- è un gateway tra la rete Fieldbus e la rete IO-Link; è visto come un unico nodo "slave" nella rete bus di campo.
- è la comunicazione "attiva" della rete IO-Link in quanto interroga, riceve e comunica i dati ai device IO-Link
- supporta tutte le velocità di trasmissione e, se sono collegati dispositivi con tempi ciclo differenti, il Master li interroga ognuno secondo il tempo ciclo specifico.

Il dispositivo IO-Link:
- è la parte sensoriale della macchina, il fulcro di un processo automatizzato
- è la comunicazione "passiva" della rete, in quanto non può interrogare, ma solo ricevere e rispondere al Master.
- stabilisce la velocità di trasmissione

La configurazione:
- il Master conserva la parametrizzazione dei dispositivi a lui collegato; questo facilita la sostituzione in quanto, il nuovo dispositivo, se uguale al sostituito, viene parametrizzato in automatico secondo i parametri salvati nel Master.

- Il Port Configuration Tool, è il software di configurazione per la rete IO-Link; è indipendente dal PLC e può essere utilizzato non solo per la configurazione dei parametri anche con la macchina in funzione, ma anche per la visualizzazione e raccolta dei dati di diagnostica.

Concludiamo con un ultima caratteristica di questo protocollo di comunicazione: la IO-Link è Industry 4.0.
IO-Link infatti permette di digitalizzare, con una standard internazionale, anche l'ultimo miglio della comunicazione industriale ad un costo contenuto e con diversi vantaggi; questo permette di ottenere maggiori informazioni utili poi alla diagnostica e manutenzione predittiva, e quindi alla Industry 4.0.
Inoltre, grazie alla IO-Link, i dati di processo e di diagnostica o eventi, possono essere gestiti separatamente: il controllo della macchina (dati di processo) saranno elaborati dal PLC, mentre i dati aciclici (informazioni, diagnostica, eventi) direttamente da un server IT.
Questo apre le porte a diversi e interessanti aspetti:
- maggiore prestazione da parte del PLC che deve elaborare e archiviare minor dati
- maggiori informazioni provenienti dal campo = pianificazioni e organizzazioni sempre più efficienti
- visibilità del dispositivo sensore/attuatore, ecc.. anche da remoto
- accentramento di dati e informazioni di produzione su cloud esterni per elaborazioni e statistiche
- manutenzione predittiva
- ecc...

Le statistiche affermano che la richiesta di IO-Link degli ultimi anni sta crescendo in modo incalzante, questo a conferma delle interessanti qualità e funzionalità del nuovo bus di campo.

Anche Mehatronics Labs ci crede, e ha accolto appieno la richiesta del mercato sviluppando un prodotto embedded dedicato: lo IO-Link Slave Module.

 

 

IO-Link Slave Module

Famiglia IO-Link Slave Module

  • Evaluation Board IOLS +

    Evaluation Board>>  La scheda Evaluation Board IOLx-E-EVK ti permette di provare le funzionalità del modulo embedded IO-Link Slave Module sia in modalità Simple Mode che in modalità Host Mode. Inoltre, con il nuovo design, è possibile spezzare la scheda per ottenere il solo modulo completo di connettore M12, o il solo modulo… Read More
  • IO-Link Slave Module +

    IO-Link Skave Module>> IO-Link Slave Module è  la soluzione embedded finita per integrare velocemente l’interfaccia IO-Link, senza ore di sviluppo aggiuntive.  IO-Link Slave Module è un modulo Slave per protocollo IO-Link: completamente integrato  completo di stack di comunicazione IO-Link, transceiver IO-Link e microcontrollore completo di applicativo per la gestione di sensori analogici e IO… Read More
  • Servizi IO-Link +

    Servizi IO-Link>> Mechatronics Labs, Centro di Competenza IO-Link in foundation, a completamento del suo prodotto IO-Link Slave Module, offre una serie di servizi, tutti Made in Italy, quali:  - Supporto e assistenza qualificata  - Consulenza tecnica  - Progettazione chiavi in mano  - Contratti di mantenimento per avere uno stack IO-Link sempre aggiornato  - Corsi per l'integrazione… Read More
  • VEDI ANCHE I CASI APPLICATIVI +

    IO-LINK CASI APPLICATIVI >> Di seguito alcuni casi applicativi sull'utilizzo del protocollo di comunicazione IO-Link. Ogni caso evidenzia, come le caratteristiche di questo standard posso essere importanti vantaggi in una applicazione, sia essa un sensore, un attuatore o una macchina. Ruolo importante per il ridotto Time to Market è stato l'utilizzo della soluzione… Read More
  • 1

Vedi anche